Svezia, aggressione antisemita: accoltellata una donna

La donna è la moglie del capo comunità ebraica di Helsinborg. Raggiunta da nove coltellate al corpo lotta tra la vita e la morte. È caccia all'assalitore

Una donna di religione ebraica è stata accoltellata oggi a Helsinborg, nel sud della Svezia, per quello che si ritene essere un attacco di stampo antisemita. Moglie del segretario generale della comunità ebraica locale, la donna è stata aggredita mentre si recava nell'ufficio del marito; probabilmente attesa dal suo assalitore che ha sferrato una serie di fendenti al corpo per poi fuggire senza lasciare traccia. La vittima, che secondo i testimoni è caduta esanime e in lacrime, è stata subito raggiunta da alcuni soccorritori che hanno poi lanciato l'allarme.

Ricoverata immediatamente nell'ospedale locale la donna verte in condizioni gravissime, lottando tra la vita e la morte come riferisce il quotidiano israeliano Times of Israel. Le autorità svedesi hanno fatto scattare una "caccia all'uomo" per identificare e arrestare il colpevole di quella che si sospetta essere a tutti gli effetti una feroce aggressione di stampo antisemita.

Ron Tannenbaum, membro della comunità ebraica, ha dichiarato al quotidiano Israel Hayom che: "La situazione è brutta. C'è molto antisemitismo in Svezia e nell'area di Malmö in particolare, molti ebrei sono partiti per la capitale e alcuni hanno fatto Aliyah in Israele. Sfortunatamente, una donna ha pagato questo prezzo per questo oggi". La Svezia, dopo la Francia e si suoi recenti casi di aggressioni e atti vandalici contro cittadini di religione ebraica, si dimostra essere terreno fertile per questa nuova ondata di antisemitismo che si starebbe manifestando in molti paesi europei. "Ancora una volta gli ebrei in Europa sono in pericolo" ha affermato il capo dello Stato Ebraico Reuven Rivlin dopo aver appreso la notizia del ''brutale accoltellamento'' consumatosi a Helsingborg.

Per evitare ulteriori incidenti, la polizia svedese ha dichiarato di aver rafforzato la sicurezza vicino a tutte le istituzioni ebraiche della città.

Commenti

cir

Mer, 15/05/2019 - 20:05

chi se ne frega !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!