Agguato a Secondigliano: sicari freddano un uomo davanti all'ufficio postale

Antonio Pitirollo è morto in un agguato avvenuto a Napoli, davanti a un ufficio postale. La vittima era nota per i suoi rapporti con la criminalità <br />

Napoli - Un uomo di 41 anni, Antonio Pitirollo, è morto in un agguato avvenuto in via del Cassano, nel quartiere Secondigliano, a Napoli, davanti a un ufficio postale. Non si conosce ancora la dinamica dell’agguato. L'uomo è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre era a bordo della sua auto, una fiat idea. Antonio Pitirollo, già noto alle forze dell’ordine per i suoi rapporti con la criminalità organizzata, è stato colpito mortalmente da uno o più sicari mentre era alla guida della sua autovettura.

Ucciso per vendetta Carmela Pitirollo, zia di Antonio Pitirollo, è la madre di Ugo De Lucia, presunto killer di Gelsomina Verde, la ragazza di 21 anni sequestrata, torturata e uccisa e poi data a fuoco durante la faida di Scampia tra dilauriani e scissionisti. Mina Verde, una ragazza per bene fu "punita" per un suo presunto legame con un appartenente alla cosca degli scissionisti.