Agli arresti l’ex capo della segreteria del premier Olmert

da Gerusalemme

L’ex responsabile della segreteria del premier israeliano Olmert è da martedì agli arresti domiciliari dopo essere stata interrogata dalla polizia. Il quotidiano Haaretz collega la vicenda di Shula Zaken con l’interrogatorio della polizia a cui venerdì è stato sottoposto lo stesso Ehud Olmert. Altri dettagli dell’indagine sono stati secretati, precisa il giornale. In passato la Zaken è stata descritta dalla stampa come braccio destro di Olmert quando era ministro dell’Industria.
È un periodo molto delicato per i vertici politici israeliani e per Olmert in particolare: ieri Avraham Hirshson, ex ministro delle Finanze e stretto collaboratore del primo ministro israeliano, è stato formalmente accusato di aver sottratto indebitamente più di un milione di dollari.