Agnelli Ifi e Ifil volano in attesa dell’assemblea

Vivaci ieri in Borsa le azioni della galassia Agnelli: Ifi ha chiuso in rialzo del 2,54% a 6,97 euro e Ifil del 10% con uno strappo che ha portato il titolo a 2,64 euro. Il mercato si interroga, in questi giorni, sulla fusione tra le due holding, dopo che gli azionisti privilegiati Ifi hanno manifestato i loro dubbi sull’operazione. L’assemblea, che ha definito la fusione pregiudizievole, ha chiesto al rappresentante comune degli azionisti, Luigi Santa Maria, di aprire un tavolo di confronto con la società e ha infine stanziato un fondo per sostenere le spese necessarie ad affrontare la trattativa. Ifi, d’altro canto, ha ribadito la propria posizione: l’operazione va bene e non è necessario l’ok dei «privilegiati» per dare avvio alla semplificazione. L’1 dicembre l’assemblea che darà vita a Exor.