«Agopuntore» denunciato

Personale del Nas dei carabinieri si sono recati per una notifica di atti amministrativi relativi a una precedente ispezione al titolare di un'erboristeria cinese in via Aleardi, W.W. 37 anni dello Zhejiang. Ma una volta entrati nel negozio, hanno notato dietro un paravento seminascosto una donna, sempre cinese, svestita e sdraiata su un lettino medico. I militari hanno spostato il paravento e verificato che l’uomo aveva in mano quattro aghi per agopuntura ed era in procinto di applicarli alla paziente. Dal momento che il cinese non risultava munito di alcuna autorizzazione, i carabinieri hanno sequestrato tutto e lo hanno denunciato.