Agricole corre a Parigi

New York chiude la settimana su basi più calme, dopo il fallito tentativo di segnare nuovi record e raggiungere quota 12mila dell’indice Dow Jones. Le notizie aziendali hanno avuto scarso impatto sulle quotazioni; nel settore della grande distribuzione Home Depot e Wal-Mart perdono solo frazioni di punto, dopo le analisi negative da parte di Prudential. Il temuto rialzo nei tassi ha penalizzato i titoli delle costruzioni, con Centex che perde oltre il 4%, mentre flessioni più contenute si sono avute per Pulte Homes e KB Home. Irregolari le piazze europee, con Londra in positivo (più 0,6%), grazie a recuperi diffusi per i minerari, mentre balza del 4% Lloyds Tsb dopo i giudizi benevoli degli analisti. Recuperano i titoli oil. A Parigi in rialzo Crédit Agricole (più 2,7%) dopo le flessioni dei giorni scorsi, mentre a Francoforte crescono i tecnologici Infineon e Sap; a Zurigo vola la biotech italiana Bioxell, in rialzo del 3,7%, per nuovi studi sul farmaco Elocalcitol.