Agricole debole a Parigi

A differenza delle Borse europee New York ha chiuso il 2005 in calo per quanto riguarda i principali indici (il Dow Jones chiude a 10.725 rispetto a 10.783 di fine 2004); poco significativi gli scambi di ieri, e irregolare l’andamento delle quotazioni, con prezzi in calo per At&t (meno 1,3%), Apple (meno 1,4%), Google e United Technologies, che arretrano dell’1%. Tonfo di Syneron (meno 10,2%). Tra i pochi valori con chiusure positive, General Motors recupera l’1,5% dopo i ribassi delle scorse settimane. Nelle Borse mondiali, significativo il recupero di Tokio che nel 2005 ha realizzato un guadagno del 40%. In Europa si è assistito alla prevalenza di realizzi. A Parigi l’indice Cac ha perso l’1,2%, trascinato al ribasso da Crédit Agricole (meno 2,3%), Peugeot, Axa ed Eads (meno 2%). A Francoforte chiusura negativa dell’anno per Commerzbank (meno 2,4%), mentre a Londra si assesta Bae System (meno 1,6%) ma cresce ancora Antofagasta (più 2,1%).