Agricoltore brucia le sterpaglie e incendia cinque ettari di bosco

da Imperia

È stato un anziano agricoltore che aveva imprudentemente dato fuoco ad alcune sterpaglie, nel proprio terreno vicino all’abitato di Castelvittorio, nell’entroterra di Ventimiglia, a provocare un incendio boschivo che nel pomeriggio ha bruciato circa cinque ettari di bosco di pini e castagni e un paio di casolari abbandonati. Lo ha individuato la Forestale e adesso dovrà rispondere di incendio colposo, oltre che pagare una multa di 2.000 euro.
Alle operazioni di spegnimento delle fiamme hanno preso parte due elicotteri della Regione Liguria e diverse squadre di forestali, vigili del fuoco, protezione civile e gruppi di volontari. Da una serie di accertamenti, gli uomini della forestale hanno accertato che le fiamme nel bosco erano partite dal falò acceso dall’agricoltore.
L’incendio è stato messo sotto controllo soltanto intorno alle 18. In serata si sono svolti i lavori di bonifica dei circa cinque ettari di bosco ridotti in cenere dalle fiamme.
Successivamente i vigili del fuoco si sono spostati a Vasia, nei boschi dietro Imperia - Porto Maurizio, dove intorno alle 17 è divampato un altro incendio.