Agrigento, spara ai familairi, uccide la suocera. Poi si consegna ai carabinieri

Un uomo ha sparato contro la moglie e i suoceri a Racalmuto (Agrigento) e si è consegnato
ai carabinieri. Il bilancio è di una vittima, Salvatrice Chiodo, 77 anni, suocera dell’omicida, e
due feriti. A scatenare la violenza una frase che il suocero avrebbe rivolto all'uomo: "Sei un fannullone, vedi di trovarti un lavoro"

Agrigento - Un uomo ha sparato contro la moglie e i suoceri a Racalmuto (Agrigento) e si è consegnato ai carabinieri. Il bilancio è di una vittima, Salvatrice Chiodo, 77 anni, suocera dell’omicida, e due feriti. Rancori familiari che covavano da tempo sono dunque finiti nel sangue quando poco dopo le 14 Luigi Gagliardo, muratore di 49 anni, ha impugnato la rivoltella calibro 38 special che teneva regolarmente in casa e ha aperto il fuoco contro la moglia, Carmela Rizzo, 43 anni, nella loro abitazione di via Beccaria. Colpita la donna, Gagliardo si è spostato nell’appartamento dei suoceri in via Filippo Villa, e ha bersagliato Salvatrice Chiodo e suo marito, Salvatore Rizzo, 84 anni. Poi il muratore si è presentato alla caserma dei carabinieri e ha confessato. Salvatrice Chiodo era apparsa subito in condizioni disperate ed è morta poco dopo l’arrivo nell’ospedale dov’era stata trasportata dai soccorritori. Carmela Rizzo è ricoverata nell’ospedale di Canicattì, mentre Salvatore Rizzo, il più grave, in quello di Agrigento.

La furia scatenata da una frase "Sei un fannullone, vedi di trovarti un lavoro": questa frase, rivoltagli dal suocero, avrebbe scatenato la furia di Gagliardo secondo quanto egli stesso ha raccontato ai carabinieri che lo hanno interrogato. Quando si è costituito alla caserma di Racalmuto, l’omicida era a torso nudo. Nella sua abitazione i militari hanno sequestrato diverse armi da fuoco che il muratore deteneva legalmente grazia alla sua licenza di caccia. Sembra che tra Gagliardo, la moglie e i suoceri ci fossero da tempo incomprensioni legate alle difficoltà della coppia ad avere figli. Un contesto ulteriormente aggravatosi negli ultimi tempi a causa della perdurante disoccupazione di Gagliardo.