Agroalimentare della Lombardia, piano per l'export delle eccellenze

Presentato il progetto "Lombardia Food and Wine 2012". Obiettivo: promuovere nel mondo le imprese lombarde del settore agroalimentare. La produzione agricola lombarda nel 2011 ha registrato un incremento del 8,1% rispetto al 2010. il ruolo di Fiera Milano, l'ad Pazzali: l'iniziativa si sposa perfettamente con la nostra strategia di internazionalizzazione a supporto del made in Italy

Nell’ambito del progetto "Lombardia Food and Wine 2012" per la promozione dei prodotti agroalimentari lombardi sui mercati esteri, Regione Lombardia - Direzione Agricoltura e Unioncamere Lombardia, in collaborazione con Promos e Fiera Milano, hanno organizzatoa Milano, presso la sede di Regione Lombardia, il workshop Opportunità di business per le aziende agroalimentari e dell’ospitalità professionale.
L’evento, a cui sono intervenuti tra gli altri, Giulio De Capitani, Assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, Rosangela Morana, Vicedirettore D.G Agricoltura di Regione Lombardia e Renato Montalbetti, Dirigente Area Imprese Unioncamere Lombardia, è stato un momento di incontro e confronto su uno dei settori trainanti dell’economia lombarda. Il workshop è stato anche l’occasione per presentare le iniziative per lla promozione internazionale del comparto food & hospitality lombardo, e le opportunità di business esistenti in alcuni dei mercati esteri più strategici.
In particolare, il progetto "Lombardia Food & Wine 2012" ha l’obiettivo di accompagnare e sostenere le imprese lombarde del settore agroalimentare in Russia (Mosca), Brasile (San Paolo), Cina (Shanghai e Guangzhou) e Stati Uniti (Washington). La prima tappa del progetto prevede la partecipazione al Summer Fancy Food di Washington, dal 17 al 19 giugno.
"Il programma di promozione 2012 si è ampliato – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura Giulio De Capitani –. Le missioni internazionali puntano sui Paesi economicamente emergenti. La loro vastità è direttamente proporzionale alle potenzialità di esportazione e, a fronte dello stallo dei consumi interni, costituiscono un’opportunità di sviluppo per gli affari delle nostre aziende agricole".
Al progetto, realizzato dalla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Sistema camerale lombardo, con il supporto di Promos, possono aderire le aziende lombarde che producono: vini, formaggi e salumi, riso e pasta, fine foods, functional foods e prodotti bio.
"Questo progetto, che da alcuni anni le Camere di Commercio lombarde e Regione Lombardia stanno sviluppando -  ha spiegato  Francesco Bettoni, presidente di Unioncamere Lombardia - si arricchisce nel 2012 di nuovi Paesi tra i più interessanti per la crescita delle esportazioni del comparto. Sostenere l’internazionalizzazione di uno dei comparti di eccellenza dell’economia lombarda è una assoluta priorità, soprattutto oggi, quando le imprese orientate ai mercati internazionali rappresentano un traino fondamentale per sostenere un’economia comunque in difficoltà".
Gli obiettivi del progetto sono: favorire l’ingresso di nuove imprese lombarde nei mercati di riferimento, anche tramite il supporto nelle operazioni di certificazione e distribuzione; rafforzare la presenza delle imprese che già operano in tali Paesi incrementando la loro visibilità e migliorando la loro immagine agli occhi dei consumatori locali; promuovere presso un pubblico internazionale la qualità e la tradizione dei prodotti agroalimentari lombardi.
"Lombardia Food and Wine 2012 – ha dichiarato l’amministratore delegato di Fiera Milano, Enrico Pazzali – si sposa perfettamente con la nostra strategia di internazionalizzazione a supporto del made in Italy. Fiera Milano ha infatti creato solide piattaforme espositive in Cina, Brasile, Russia e India e sta valutando iniziative in altri Paesi di grande interesse, tra cui gli Stati Uniti. Inoltre abbiamo lanciato quest’anno una nuova manifestazione – Food Hospitality World – espressamente ideata per agevolare l’ingresso nei nuovi grandi mercati delle imprese che operano nell’agroalimentare e nell’ospitalità professionale. Le aziende lombarde possono contare sul nostro know-how e sulle nostre fiere, che sono a disposizione per aiutarle a portare i loro prodotti nel mondo".

Secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, su dati Istat, nel 2010 e nei primi nove mesi del 2011, le esportazioni di prodotti agroalimentari dalla Lombardia sono cresciute del 7,9% e hanno superato i 3,2 miliardi di euro.
Le principali destinazioni della produzione agroalimentare lombarda sono Francia (15,5%), Germania (13,4%) e Stati Uniti (8,6%). L'Europa, da sola, assorbe il 78,9% dell'export per un valore di circa 2,6 miliardi di euro, il continente americano il 12% l'Asia il 6,2%.
Tra le province lombarde, Milano copre il 28,9% delle esportazioni regionali e il 41,4% delle importazioni per un interscambio che complessivamente supera i 3 miliardi. Seguono Pavia e Brescia per le esportazioni (rispettivamente 11,6% e 10,4%) e Lodi e Brescia per le importazioni (10,5% e 8,3%).

La Lombardia, nel 2011, ha rappresentato il 15,7% delle esportazioni italiane alimentari verso il mondo e quasi un quinto di tutto l'interscambio (19,1%). Sono quasi 6.000 le imprese attive come industrie alimentari e delle bevande in Lombardia, il 10% del comparto italiano. A Milano ha sede circa una impresa su cinque (26,5%), una su sette a Brescia (14,7%), una su nove a Bergamo (11,3%). Rispetto all'anno scorso le città che crescono di più sono Brescia (+4,2%) e Monza e Brianza (+1,9%).

LE TAPPE DEL PROGETTO "LOMBARDIA FOOD & WINE 2012"
Summer Fancy food – Washington (17-19 giugno): collettiva imprenditoriale alla manifestazione, allestimento stand ed assistenza.
Missione Cina – Shanghai (2-6 luglio) : missione imprenditoriale, incontri d’affari, educational tour, promozione dei prodotti lombardi.
World food – Mosca (17-19 settembre): collettiva imprenditoriale alla manifestazione, allestimento stand ed assistenza.
Missione imprenditoriale a San Paolo (14 - 17 ottobre): incontri d’affari, educational tour, promozione prodotti lombardi.
Incoming dai paesi target (22-26 ottobre): incontri bilaterali tra le aziende lombarde partecipanti e i buyers selezionati nell’’ambito del progetto.
Missione Russia – Mosca (20-22 novembre) : missione imprenditoriale, incontri d’affari, educational tour, promozione dei prodotti lombardi.
Food Hospitality World – Cina – Guangzhou/Canton (29 nov - 1 dicembre): collettiva imprenditoriale alla manifestazione, allestimento stand ed assistenza.