AgustaWestland elicotteri al Qatar per 260 milioni

da Milano

Nuovo successo per AgustaWestland. Questa volta la società di Finmeccanica ha ottenuto una commessa militare da parte del Qatar. Si tratta di un ordine relativo a 18 elicotteri AW139, per un valore di oltre 260 milioni di euro. Il contratto è stato firmato da Giuseppe Orsi, amministratore delegato di AgustaWestland in Qatar. Il «pacchetto» prevede anche l'addestramento degli equipaggi e il supporto logistico. Gli elicotteri saranno impiegati per trasporto truppe, ricerca e soccorso, ma anche sorveglianza dei confini, supporto alle forze speciali e operazioni di polizia. In pratica saranno gestiti dal ministero della difesa e, in particolare, dall’aeronautica, ma poi verranno utilizzati anche per ruoli di sicurezza interna. Le consegne avranno inizio dal 2010, considerando che l'AW139 sta conoscendo uno straordinario successo, con oltre 370 macchine vendute a 100 clienti in 40 Paesi, per ruoli civili, commerciali, governativi e militari, e la produzione stenta a tenere il passo del marketing.
AgustaWestland vuole infatti aumentare la cadenza produttiva a 90 AW139 all'anno. Secondo Orsi «l'AW139 è divenuto in tempi brevi il punto di riferimento nella sua classe nel mercato mondiale degli elicotteri» e in effetti i concorrenti non hanno in catalogo un velivolo paragonabile. In Qatar lo scorso novembre la Gulf Helicopters ha ordinato 10 AW139, al costo di 130 milioni di dollari, per i collegamenti con le piattaforme petrolifere.