Ai minori vanno vietate per legge le pistole ad aria compressa

Abito a Ostia e scrivo al Giornale per denunciare un brutto episodio. Erano le 16 circa e attendevo mio marito, davanti al portone di casa con il mio figlio di 11 anni. Eravamo proprio sul bordo della strada, vicino alla fermata dell’autobus. A un certo punto ci siamo prima sentiti apostrofare in malo modo da alcuni ragazzi che viaggiavano su una piccola macchina scura. Neanche il tempo di voltarmi per capire cosa stesse succedendo che questi mi hanno bersagliato con dei pallini di piombo sparati da una pistola ad aria compressa, uno dei quali mi ha colpito appena sopra l’occhio destro. Desidero criticare i vandali che mi hanno sparato ferendomi. Per tutta la serata di domenica ho avuto un dolore cane! Non penso che si siano sbagliati ma ritengo che abbiano sparato per divertimento. E questo, a mio parere, è un’aggravante. Mi hanno detto che le pistole ad aria compressa provocano spesso incidenti, dato che i ragazzi che riceveno questi arnesi in regalo, spesso si feriscono giocando. Mi sembra che il legislatore abbia anche ritenuto queste pistole delle armi a ogni effetto. In ogni caso sarebbe giusto vietarne l’affidamento a minori o a incapaci.