Per Aicon ancora stop a Piazza Affari Via al piano di rilancio

È proseguita anche ieri la sospensione dalle negoziazioni del titolo Aicon (yacht di lusso). La società ha chiuso il bilancio a fine febbraio 2008 con una perdita di 5,8 milioni da un utile di 5,8 milioni. I dati 2007 sono stati rettificati secondo il nuovo principio contabile che la società ha adottato. L’Ebit è negativo per 4,4 milioni da un dato positivo per 12,3 milioni. I ricavi sono calati a 27,2 da 55,4 milioni. La società fa una comunque una stima «prudenziale» e ritiene che il pareggio di bilancio sia un obiettivo sostenibile. Quanto alla revisione del piano, Aicon prevede tra il 2008 e il 2013 un tasso di crescita del 18%, investimenti per 122,4 milioni realizzati per il 50% facendo ricorso alla leva finanziaria, lo sviluppo della rete dei dealer e il lancio di 18 nuovi modelli di imbarcazioni.