Aicon presenta il suo nuovo «58 Fly»: «Un piccolo yacht per grandi armatori»

Un piccolo gioiello o come piace dire a Lino Siclari, dinamico numero uno di Aicon Yachts, «un piccolo yacht per grandi armatori». L’Aicon 58 Fly, la novità del cantiere messinese, è stato realizzato con tutte le caratteristiche di un megayacht applicate a una barca lunga poco meno di 18 metri.
«Esprime i concetti chiave della nostra filosofia - continua Siclari - stile, eleganza, raffinatezza lo rendono estremamente confortevole. Senza dimenticare che le nostre imbarcazioni puntano sempre alla funzionalità. Non mi piace mai pensare che vengano utilizzate da poche persone, le studiamo per ospitarne tante nel massimo relax. Barche tutte da vivere insomma». Sul 58 Fly, per esempio, ci sono una piattaforma di poppa e un pozzetto tra i più grandi della categoria nonché un solarium a prua. E sul flying bridge ecco un divano per sei persone dietro la plancia di comando, un mobile multiuso (con minifrigo, barbecue e lavabo), e un tavolo apribile. Il living interno, luminoso secondo tradizione Aicon, comprende un’area relax (con due divani contrapposti), la zona bar-cucina e la sala da pranzo con un tavolo per sei persone.
La zona notte prevede tre cabine, due con bagno privato. Quella dell’armatore è al centro barca, illuminata da grandi oblò tondi: ne viene fuori un letto king size, un comodo divano e una zona benessere. Ma anche la «vip» a prua e quella ospiti a tribordo sono confortevoli e ben arredate. Insieme allo sviluppo delle sue gamme (Flybridge e Open, con dimensioni che vanno da 54 a 85 piedi), Aicon Yachts prosegue l’internalizzazione del brand. Ai primi di settembre, il gruppo messinese (quotato al segmento Star della Borsa Italiana) ha siglato un accordo di partnership con Moravia Monte Carlo Yachting per la commercializzazione dei suoi modelli nell’area monegasca.