Aids, i designer a fianco di Unicef

Al Nhow Hotel di Via Tortona, l’Unicef, in persona di Ermanna Vezzoli, presidente del comitato di Bergamo, ha presentato, insieme con gli illustri designers che per primi hanno aderito all’importante iniziativa, le prime bamboline firmate e personalizzate con le quali ogni artista ha voluto interpretare il messaggio dell’Unicef.
Il design italiano si è messo al fianco dell’Unicef per sostenere questa grande campagna mondiale affinché questa sia l’ultima generazione di bambini costretti a sopportare il peso dell’Aids. Nel prossimo autunno, sempre a Milano, sarà aperta la mostra di tutte le creazioni dei designers che, successivamente, saranno messe all’asta. Il ricavato sarà interamente destinato al progetto Unicef “Uniti per i bambini, uniti contro l’Aids”.
Durante la serata, allietata dalle esibizioni di tango argentino dei maestri Osvaldo e Monica, ospite d’eccezione è stato il maestro orafo Silvano Bulgari, artista che applica la sua creatività e le sue capacità nella produzione di sculture, sculture gioiello e nel design.