Aiki-Horse, il segreto per aprire le porte dell’anima

Storia di tragedia e vita ricominciata quella di Davide Ponziano. Con i cavalli sempre. Con mente e corpo all’unisono. Con l'Aiki Horse. Prima dell’incendio e dopo l’incendio. Quello tragico che nel 2004 devastò la collina di Manierta di fronte al mare di Riva Trigoso e si portò via un uomo. Davide ha tutto negli occhi. Il suo Ippo Ranch e i suoi cavalli in cenere. Un’ora di straordinaria follia per trovare la forza di ricominciare «ed è bene farlo sin dall’inizio di ogni cosa».
Incontri Davide in quello che rimane del Ranch western fortissimamente voluto dal padre Filippo, personaggio straordinario ed eclettico. Spazio reinventato, un po’ cow boy e un po’ orientale. Sorride Davide, l’incendio è ieri e «per vivere oggi devi dimenticare ieri». Lo dice quieto mentre ti fa misurare passo passo quel luogo: «Era un posto negativo, ho voluto tanti animali qui perché mi aiutassero». Un vecchio abbeveratoio siciliano, girasoli, anatre, conigli, galline, pesci rossi, uccellini australiani.
«Sto tornando indietro, sto tornando agli animali per ricominciare». È quasi ossessivo ma cerca il contatto per spiegarti che quel suo Aiki Horse «è la chiave, trova le tue porte». L’Aikido è armonia e insieme unione; Davide lo praticava già a sei anni. E lo ha modulato sul cavallo. «Nell’Aikido ogni gesto è un movimento di energia-motiva e il mio metodo nasce dall’armonia naturale che esiste fra l’uomo e il cavallo e che si sviluppa partendo da alcuni principi della filosofia orientale uniti alla tradizione western».
Cavallo da montare ma anche cavallo come stimolo ad «accrescere la voglia di vivere, di continuare ad andare avanti. Un’ottima soluzione per aiutare ad uscire dalla depressione, dalle delusioni, dallo stress quotidiano». Non è ippoterapia, ma un cammino a ritroso per riprendersi l’inizio: «Andare a cavallo può essere utile a tutti perché non è necessario cavalcare bene per trarne benefici». Davide è lì: «Penso di avere qualcosa da dare». Un messaggio semplice eppure complesso, sviluppato nel libro «Aiki Horse, a cavallo con la mente» e sintetizzato sul sito www.ponzianocavalli.it. Un viaggio esperienziale, forse catartico, dove «la trottola gira sì velocissima, ma ha il suo punto fermo. L’equilibrio globale».