Air Canada, decollano i voli da Malpensa a Toronto con il Boeing Dreamliner 787

Debutto italiano, nello scalo gestito da Sea, del nuovo "serie 900", gioiello tecnologico per i voli intercontinentali. Operativi cinque collegamenti settimanali. La compagnia canadese cresce in Italia e investe oltre un miliardo di dollari per i prossimi anni. Tucci: "Aeroporto sempre più fruibile e attraente per vettori e passeggeri".

Primo volo dall'Italia per il Canada il 15 settembre a Milano Malpensa dove è operativo il Boeing 787 Dreamliner serie 900, il nuovo gioiello dei cieli dello storico produttore mondiale di aerei civili.

Collegamento per Toronto operato dalla compagnia Air Canada con cinque voli settimanali che in questo modo alza il livello di qualità dei suoi voli e offre ai passeggeri servizi innovativi anche, realizzando un contenimento significativo dei costi di carburante (il 30% in meno su una rotta transatlantica di 10 ore) e di impatto ambientale perché le emissioni sonore sono inferiori a quelle di qualsiasi altro aereo. Segnale importante per lo scalo gestito da Sea che cresce per numeri e qualità nei collegamenti intercontinentali.

Air Canada prosegue nella strategia di modernizzazione della sua flotta con 34 nuovi aerei in arrivo entro il 2018 e altre 20 macchine in opzione per un investimento complessivo di 9 miliardi di dollari.

Il Boeing 787 serie 900 è lungo 59,7 metri (tre in più rispetto alla versione precedente), ha un'apertura alare di 60 metri e può ospitare 298 passeggeri in tre classi: 30 posti in Business International, 21 in Premium Economy e 247 in Economy, con poltrone in pelle ed allestimenti interni completamente rinnovati anche nei colori. La distanza tra le poltrone varia da 5 a 9 cm in più rispetto alla media di tutte le altre compagnie aeree aumentando il comfort a bordo e ogni passeggero può godere di una propria visuale sul mondo perché ciascuno posto ha un finestrino auto-oscurante, lasciando sempre la visuale anche di notte. A bordo sistemi di intrattenimento interattivi e wi-fi.

"Sono particolarmente orgoglioso che l'Italia, e in particolar modo lo scalo di Milano Malpensa, sia stato scelto per il lancio di questo innovativo modello di aero – spiega Umberto Solimeno, direttore generale per l’Italia di Air Canada -. La nostra compagnia in questi anni ha voluto investire fortemente sulla flotta, accelerandone la modernizzazione con un piano di investimenti imponente che si attesta sui 9 miliardi di dollari a livello globale, oltre un miliardo di dollari solo per gli aerei dedicati al mercato italiano".

“Apprezziamo molto gli investimenti di Air Canada su Malpensa e la decisione di utilizzare il nostro aeroporto come palcoscenico per la presentazione del nuovo Dreamliner 900 – commenta Andrea Tucci, direttore Aviation business development di Sea –. Siamo orgogliosi di vedere sul nostro aeroporto gli sforzi dei vettori in termini di qualità e soddisfazione del cliente. In questo contesto possiamo parlare di un percorso comune di Sea ed Air Canada come testimoniano i recenti investimenti sull’aeroporto per renderlo sempre più fruibile ed attraente ai vettori e ai passeggeri".

Investimenti di Air Canada presente in Italia da 55 anni, che sono in linea con i consolidamento sul nostro mercato dove nel primo trimestre 2015 la crescita media è stata del 36% rispetto allo stesso periodo del 2014. Da gennaio a giugno 2015 il dato delle vendite registra un incremento del +36% rispetto al 2014, mentre il volato che, nello stesso periodo, segna un +48% rispetto all’anno precedente, con un incremento anche nella quantità di voli offerti, in particolare nel periodo invernale. Crescono in particolare il canale delle agenzie on line e della vendita diretta, oltre a quello tradizionale del Bsp (agenzie Iata). Le destinazioni più gettonate, oltre il Canada con Toronto e Montreal, sono state Los Angeles, San Francisco e Havana.