Air Italy lancia Euromediterranean

Nasce una nuova compagnia aerea charter a maggioranza italiana. Si chiama Euromediterranean Airline, batterà bandiera egiziana e sarà operativa dal 1º novembre. L’iniziativa - che ricorda il modello appena inaugurato anche da Eurofly - nasce nell’ambito di Air Italy, di cui è presidente e amministratore delegato Giuseppe Gentile, che fu uno dei fondatori di Air Europe. Di Euromediterranean, Air Italy detiene il 75% del capitale, mentre il 25% appartiene a un operatore egiziano di servizi turistici, con il quale sono intuibili le sinergie. L’intento è quello di offrire una qualità «italiana» a prezzi competitivi. Per il prossimo inverno i diritti di volo saranno otto a settimana, e le destinazioni turistiche egiziane saranno collegate con Italia, Francia e Germania. L’obiettivo è di realizzare nel 2007, con un Boeing 757-200 (220 posti «all economy») un fatturato di 35 milioni, che salirà a 60 nel 2008. Il 757 non è un velivolo di corto raggio e quindi saranno possibili collegamenti anche con il Nord Europa. La controllante Air Italy (il cui azionariato fa capo allo stesso Gentile) è operativa dal giugno 2005 e nell’esercizio 2006 stima di realizzare un fatturato di 75 milioni di euro, per un totale di 530mila passeggeri trasportati. La flotta è attualmente composta da tre B757 e un B767, mentre un altro 767 è in arrivo in questi giorni.