Air Italy, in volo senza scalo da Malpensa a Los Angeles

Inaugurato il nuovo collegamento diretto da Milano alla metropoli californiana operato quattro volte alla settimana con un Airbus A330-200. E il 6 maggio decollerà quello diretto a San Francisco

Air Italy da il via al collegamento diretto dall’aeroporto di Milano Malpensa a Los Angeles con l’inaugurazione del nuovo volo operato con un Airbus A330-200 e frequenza schedulata quattro volte alla settimana. Operazione importante per la compagnia che ha nello scalo gestito da Sea la propria base per i voli intercontinentali. La rotta per Los Angeles sarà seguita da un’altra inaugurazione sempre con destinazione la costa californiana degli Stati Uniti, San Francisco, prevista il prossimo 10 aprile.

“Con questo nuovo collegamento fra l’Italia e gli Stati uniti, il terzo, la compagnia arricchisce sempre di più la propria offerta sul lungo raggio tenendo conto della domanda dei viaggiatori italiani - ha spiegato Rossen Dimitrov, chief operating officer di Air Italy -. Il Nord America è un’area su cui siamo fortemente impegnati. In questa occasione adempiamo alla nostra mission: offrire ai passeggeri un'esperienza eccellente a bordo di tutti i nostri voli, con l'introduzione della Fase 2 del nostro nuovo servizio di bordo, un prodotto business completamente nuovo, a bordo di questo volo inaugurale, con un nuova concezione di cibo e bevande e un servizio di ristorazione on demand”.

"Stiamo crescendo considerevolmente nel mercato del Nord America - ha aggiunto - con l’incremento delle frequenze settimanali totali a 20. La nostra capacità per la summer 2019 prevede più di 200.000 posti e puntiamo a fattori di riempimento in linea con la scorsa estate, quando abbiamo superato la media del 90%, nei mesi di picco della stagione. Con lo sviluppo del modello di hub a Milano Malpensa, stiamo già registrando sulle rotte New York e Miami più del 50% dei clienti che volano con Air Italy dagli Stati Uniti, via Milano, a Roma, Napoli, Sicilia, Calabria e Sardegna". Il vettore infatti collega già New York e Miami mentre il 6 maggio sarà la volta di Toronto, in Canada. In attesa di risolvere il problema aperto con il rinvio del volo per Chicago a causa di problemi per la consegna di nuovi aeromobili.

“Dopo un anno da record proseguiamo con grande soddisfazione il percorso di crescita insieme ai nostri partner - ha ricordato Andrea Tucci, vice presidente aviation business di Sea -. Il lancio di questa nuova destinazione di Air Italy arricchisce il già ampio portafoglio aprendo una rotta sugli Stati Uniti che mancava in questo aeroporto da ben 17 anni, nonostante un potenziale di mercato sul Nord Italia di circa 200.000 passeggeri all'anno. Un investimento di questo livello, fatto da un vettore italiano all’aeroporto di Milano Malpensa, è un segnale importante. Abbiamo lavorato intensamente per migliorare lo scalo in termini di qualità dell’infrastruttura e l’introduzione di questa nuova destinazione è un riconoscimento che ci sprona a continuare a offrire migliori servizi per tutti quei vettori che hanno scelto Milano Malpensa”.

"Questi nuovi voli diretti da Milano sono un’opportunità di grande valore per la California, che potrà accogliere ancora più viaggiatori italiani, non solo nelle iconiche città di Los Angeles e San Francisco, ma nell’intero Golden State - ha detto Caroline Beteta, presidente e ceo di Visit California -. Le famiglie, le coppie in viaggio di nozze e gli amanti dei suggestivi road trip, possono ora realizzare il loro tour da sogno con magnifici itinerari da nord a sud, approfittando di una modalità di viaggio intercontinentale più facile e comoda”.