Air One in pole, venerdì le buste con le offerte

Settimana cruciale per il destino di Alitalia. Venerdì, sono attese le buste dei potenziali acquirenti, con piano industriale e offerta economica non vincolanti. Sicura l’offerta della Ap Holding di Carlo Toto (Air One) in cordata con Intesa Sanpaolo. Salvo colpi di scena dell’ultima ora, sul tavolo del presidente Prato dovrebbero arrivare altre due buste: una da Parigi con l’offerta del gruppo Air France-Klm e l’altra da Francoforte da parte dei tedeschi di Lufthansa che in settimana dovrebbero riunire il board. Resta l’incognita Aeroflot. I russi, infatti, non hanno ancora sciolto le riserve sull’interesse per Alitalia. Una volta aperte le buste, i riflettori torneranno sul presidente Prato che, coadiuvato dall’advisor Citi, dovrà scegliere l’offerta più idonea e avviare quindi una trattativa in esclusiva. Il prescelto dovrà avere almeno un mese, una volta espletata la due diligence sui conti economici, per l’offerta definitiva questa volta vincolante. Prato potrebbe decidere verso il 30 novembre, dopo le consultazioni con il Tesoro e Palazzo Chigi.