Airto Moreira al Blue Note Actis Dato va in Salumeria

Franco Fayenz

Le Scimmie aprono oggi la settimana con un concerto del gruppo Blue Train (ore 22.30, via Ascanio Sforza 49) che ripropone nuovi arrangiamenti in chiave blues di brani noti; mercoledì 22 febbraio ospitano una Jazz Jam Session con il trio di Giovanni Monteforte come gruppo di base.
Domani riapre alle 22 il Caffè Doria Jazz Club (viale Doria 22) che annuncia un insolito Clarinet Summit del quale sono protagonisti Bruno Longhi e Alfredo Ferrario accompagnati da Paolo Alderighi pianoforte, Daniele Tortora contrabbasso e Walter Ganda batteria.
Al Blue Note (via Borsieri 37, ore 21 e 23.30; domenica ore 21) ritornano da domani a giovedì il percussionista Airto Moreira e la cantante Flora Purim, straordinario e notissimo duo che ha con sé un dinamico quintetto composto dalla voce di Diana Moreira Booker e da Kristina Booker programmer e dj, Gary Brown basso, Kit Walker tastiere e Fabio Soares chitarra. Venerdì va in scena la voce nu-jazz e soul di Alison Crockett; domenica 26 tiene l’unico concerto il quintetto del batterista Roberto Gatto che rievoca il repertorio del quintetto diretto da Miles Davis fra il 1964 e il 1968.
La Salumeria della Musica (via Pasinetti 2 angolo via Ripamonti, ore 21.30) ha in programma giovedì 23 febbraio il sassofonista e claronista Carlo Actis Dato con Baldo Martinez, pregevole contrabbassista galiziano. È un concerto di singolare interesse, perché Actis Dato - uno dei migliori strumentisti europei, che ha anche l’ottima dote di non prendersi mai troppo sul serio - si ascolta di rado in duo. La performance è all’insegna del «folklore immaginario e del jazz contemporaneo europeo, ed è organizzato in collaborazione con l’Istituto Cervantes.