Aiutare gli esordienti a diventare autori di grido? Una cosa Inaudita

Ecco come ti fabbrico uno scrittore...

Transeuropa edizioni, la casa editrice che ha legato il suo nome a Pier Vittorio Tondelli, ora diventa anche agenzia letteraria. Nasce, infatti, l’Agenzia letteraria Inaudita, un nome un programma. Di cosa si tratta? Di un’agenzia letteraria dal profilo innovativo, pensata per dar la caccia a scrittori esordienti o emergenti. L’idea è quella di fare una piccola rivoluzione nel mondo della consulenza editoriale. Con Inaudita l’agente letterario dovrebbe diventare anche editor, in grado di «pensare» i libri insieme all’autore, di consigliarlo dal punto di vista letterario. L’agente così dovrebbe rappresentare una garanzia tanto per l’autore quanto per l’editore, non limitandosi alla semplice trattativa contrattuale, ma accompagnando i libri in ogni fase di lavorazione. Funzionerà come fucina di talenti? Se sì sarebbe davvero di un’iniziativa inaudita.