«Aiuterò le due ruote»

Una domenica dedicata ai motociclisti quella del candidato sindaco del Pdl Gianni Alemanno, che ieri sul Pincio è intervenuto, infatti, alla «Festa delle due ruote» organizzata dal Pdl. «Roma è la città italiana più congestionata dall’uso delle auto private - ricorda Alemanno -. I 15 anni di giunte di centrosinistra hanno dato alla città solo traffico caotico e il degrado del manto stradale ha causato infiniti incidenti a chi sceglie di muoversi sulle due ruote». Alemanno è arrivato al Pincio a bordo di uno scooter accompagnato dalla moglie, Isabella Rauti. Al suo seguito anche Mauro Cutrufo sulla sua Harley Davidson, e Alfredo Antoniozzi sulla sua Vespa beige anni ’50. I candidati del Pdl al Comune e alla Provincia di Roma hanno presentato le proposte per le «due ruote». Incrementare con incentivi il numero dei motocicli, portando le attuali 68mila immatricolazioni annue a 100mila; creare 30mila nuovi posti moto che si aggiungono ai 27mila già delimitati, di cui almeno 10mila nella Ztl ma anche messa in sicurezza dei parcheggi a due ruote già esistenti con un sistema di videosorveglianza e rifacimento del manto stradale. «A Roma il popolo delle due ruote deve crescere e deve essere incentivato, per questo come Comune regaleremo un casco ai romani che compreranno un motorino 50 nuovo e ridurremo al minimo le tasse locali per chi usa le due ruote. I motociclisti devono crescere - spiega Alemanno - perché permettono di avere una città più libera dal traffico e più veloce». «Io e Antoniozzi saremo i vigili delle strade di Roma - conclude Alemanno - controlleremo le buche e vedremo se il grande appalto dato dal Comune di Roma dà concrete risposte. Ricordate come si era presentato Rutelli? Come il ragazzo con il motorino e dopo 15 anni questo è quello che ha regalato alla città e al popolo delle due ruote».