Aiuto, mamma e papà si drogano

«Vi prego, aiutatemi a liberare i miei genitori dalla schiavitù della droga...». A scrivere è un figlio sedicenne di una coppia formata da un padre e una madre tossicodipendenti. «I miei sono eroinomani - racconta Roby -. Hanno iniziato quando io avevo circa 2 anni, ora ne ho 16 e vivo con una famiglia affidataria». Quello di Roby è tutt’altro che un caso isolato. Il fenomeno esiste ed è in crescita. Quando il drogato non è «lui», ma sono «loro». «Lui» sta per figlio, «loro» stanno per genitori. È la nuova famiglia «tossica». Dalle principali comunità di recupero arrivano solo conferme: «Tra i nostri ospiti ci sono tantissimi padri e madri con problemi di droga. Il loro status di genitori da una parte può aiutarli nel cammino del recupero, dall’altra può complicare maledettamente le cose. Ci troviamo dinanzi a una realtà nuova, guai a sottovalutarla...».