Aladin e il Genio cantano e ballano sulle note dei Pooh

Notti d’Oriente, colorate, sensuali, profumate. Si entra in un mondo di fiaba, al Politeama Genovese, trasportati su di un vero tappeto volante: domani sera debutta «Aladin, il musical», con i testi e le liriche di Stefano d’Orazio e le musiche degli altri Pooh, che di magia se ne intendono. Le sontuose scenografie e i coloratissimi costumi accompagnano il giovane Aladin, (Manuel Frattini) nell’avventura insieme con il Genio della Lampada (Roberto Ciufoli) e la bella e volitiva Jasmine (Valentina Spalletta). Straordinario il ritmo che ai bambini non farà rimpiangere i cartoon e da vera fiaba allo spettacolo, sottolineata ancor di più dalle maschere di alcuni artisti, che fanno l’occhiolino alla commedia dell'arte, caratterizzando ancora di più i tipi umani.
«Entreremo nell'incanto delle notti arabe, percorreremo le strade della fatata Baghdad e ci immergeremo nei tesori della Caverna delle Meraviglie per poter esprimere ogni giorno tre nuovi desideri che faranno sì che l'amore trionfi e che le avventure dei nostri eroi finiscano volando verso nuove storie e nuovi incontri - racconta il direttore artistico Simone Martini - Una bella favola per grandi e piccini all'insegna dell'evasione e del divertimento intelligente perché noi produciamo quella cultura chiamata teatro, mettiamo un tetto sopra la realtà quotidiana, cercando di creare quella magia propria dell'oscurità in cui ogni spettatore possa, con il nostro aiuto, costruire una nuova relazione con essa». Debutto domani sera alle 21. Repliche venerdì e sabato (21) e domenica alle 16.Poltronissima 35 euro (più prevendita) - Poltrona €30 euro (più prevendita)