Con Alan Parson e la sua band space-rock al Castello Visconteo

Presenta al pubblico l’ultimo album, «A Valid Path», a cui ha lavorato anche David Gilmour, il chitarrista leader dei Pink Floyd

Carlo Garrè

Tra i nomi da considerarsi come uno dei personaggi più influenti della scena musicale degli ultimi decenni bisogna ricordarsi di aggiungere alla lunga lista Alan Parson, diventato celebre dietro il mixer e nell’oscurità dello studio d’incisione (i celebri Abbey Road di Londra) prima che come artista solista, infatti tra le sue collaborazioni spicca quella con i Pink Floyd per la realizzazione di The Dark Side Of The Moon uscito nel 1973 e attualmente ancora nella top 20 della classifica italiana. Alan Parson arriva ora in italia per tre date italiane l’unica in Lombardia è domenica a Vigevano all’interno del cortile del Castello Visconteo (dalle 21 - ingr. 10 euro) con il suo show musicale e visivo fatto di ricerca e sperimentazione tra rock e psichedelia.
In questo concerto Alan Parson (per l’occasione il nome completo della band è Alan Parson Live Project) presenterà il suo nuovo album, di recente uscita, A Valid Path, celebrato per le sue ritmiche elaborate e complesse. L’album gode anche dell'apporto l’apporto fondamentale di David Gilmour (la chitarra dei Pink Floyd), nome certamente di richiamo, ma le produzioni di Alan Parson non sono assolutamente da limitare al fatto di avere un rapporto costante con gli ex-Pink Floyd, infatti l’artista inglese nella sua musica e nelle sue continue ricerche ha sempre dimostrato di essere dotato di una classe cristallina che lo ha promosso ad essere uno dei più apprezzati ricercatori musicali di sempre. Nella musica di Alan Parson si ritrovano immagini rock differenti, progressive, ambientali e concettuali, caratteristiche che sono state riprese ed imitate da nuovi artisti come ad esempio la scena post-rock o space-rock, che spesso si rifà ai Pink Floyd, ma a quelli del periodo storico in cui la celebre band aveva a che fare in studio con le idee di Parson, idee bizzarre durante le registrazioni come la canzone Time, che inizia con il famoso intro di orologi a pendolo che iniziano a suonare e che Parson aveva registrato uno per uno. Insomma di certo Parson è un personaggio di tutto rispetto e, anche se con i suoi lavori non ha mai sfiorato le classifiche di vendita ha di certo messo la firma sull'evoluzione della musica rock moderna. Sul palco con Alan Parson nel concerto al Castello di Vigevano ci saranno musicisti di primo piano come Godfrey Townsend alla chitarra (tournista di Jack Bruce), Steve Murphy alla batteria (già in tour con Sting e Celine Dion), John Montagna al basso, Manny Focarazzo alle tastiere e PJ Olsson alla voce.