Albanese, Lavia e Paolini: il Chiabrera alza il sipario

Cinque rassegne per settantuno spettacoli. Sono i numeri della nuova stagione del teatro comunale Chiabrera di Savona. Si comincia dalla prosa con nove spettacoli di cui otto del tutto inediti.
Così in cartellone ci saranno «Le Bugie con le Gambe Lunghe» di Edoardo De Filippo che riporta a Savona Luca De Filippo (19,20,21 dicembre), e «I Masnadieri» di Friedrich Schiller con la compagnia di teatro di Roma e la regia di Gabriele Lavia (il 17,18,19 gennaio). Dal 6 all’8 marzo poi, torna il teatro di Shakespeare con «Il racconto d’Inverno», con Ferdinando Bruni, mentre dal 15 al 17 marzo, a cura della Fondazione Teatro Piemonte Europa, il Chiabrera ospiterà Lucilla Giagnoni con canti, commenti e immagini tratti dalla Divina Commedia, nello spettacolo «Vergine Madre». Per i giovani, la stagione si aprirà il 13 dicembre con il matematico Piergiorgio Odifreddi, che proporrà una conversazione matematico-sonora «La Musica dei Numeri» (al pianoforte Roberto Cognazzo).
Previsti poi gli arrivi di due mattatori: Antonio Albanese che il 25 gennaio presenterà il suo «Personaggi», e Marco Paolini che il 5 febbraio arriverà con il suo spettacolo «Itis Galileo», mentre il 20 febbraio Elio De Capitani proporrà «History Boy», a cura del Teatro dell’Elfo.
Ricco anche il cartellone della stagione ragazzi. Si comincerà il 9 febbraio con lo spettacolo «La Cicala e la Formica» di Claudio Casadio e Giampiero Pizzol, a cura dell’Accademia Perduta di Ravenna. Infine, la stagione musicale e di balletto prevede il 10 gennaio, un concerto della violinista giapponese Goto Midori, su musiche di Dvorak, Brahms e Beethoven.