Albanese spara al carabiniere: pistola si inceppa

Per guadagnare la fuga non ha esitato a estrarre una pistola e puntarla contro il carabiniere che lo aveva quasi raggiunto dopo un rocambolesco inseguimento lungo viale Fulvio Testi. Protagonista un ventenne albanese, irregolare con una lunga lista di precedenti per violenza sessuale, sfruttamento della prostituzione e reati contro il patrimonio. Non è accaduto il peggio, ma solo perché la pistola di Bledar T. si è inceppata. Erano da poco passate le 22.30 quando il ventenne, insieme a Enrik G., 25 anni, anche lui irregolare e già noto alle forze dell’ordine, è sceso da una Alfa 156 e ha minacciato con la pistola due prostitute romene che stavano aspettando dei clienti in viale Fulvio Testi. I due hanno prima preteso l’incasso dalle lucciole poi Bledar T. ha estratto la Beretta 7.65 e l’ha puntata contro le due ragazze. Le romene sono scappate avvertendo con il cellulare le forze dell’ordine che in pochi minuti sono giunte sul posto. Uno è stato fermato, l’altro ha tentato la fuga. I carabinieri lo hanno inseguito. Il ventenne ha estratto la pistola e ha fatto fuoco contro il militare. La pistola, rubata un anno fa da una villa nel Bresciano, si è fortunatamente inceppata.
\S.Vill\]