Albano torna agli antichi fasti con un fine settimana «storico»

Accampamenti romani, banchetti imperiali e le mitiche gesta dei gladiatori

Emanuele Romaggioli

Albano torna agli antichi fasti grazie alla rievocazione storica. Una kermesse che terrà banco per l’intero week-end nel centro storico della città, con accampamenti romani, banchetti imperiali e le mitiche gesta dei gladiatori. Tutto ricostruito nei minimi dettagli, per riportare la città alla sua antica gloria, legata al mito di Albalonga ma soprattutto a Settimio Severo, l’imperatore che fece accampare ad Albano la II legione Partica, gettando così le basi della futura città. Organizzata dall’amministrazione Mattei in collaborazione con i Musei Civici e la società «Colline Romane», la manifestazione rievocherà i fasti e la quotidianità di un’epoca intramontabile: dalle lotte gladiatorie alle tecniche dell’esercito Romano, dall’allestimento dei mercati alle cerimonie d’iniziazione delle vestali. Ma nel palinsesto della «rievocazione storica» non potevano mancare gli appuntamenti conviviali, da buon «Civis Romano». Ecco allora le «magister cenae», con ricette ricavate rigorosamente dalla letteratura latina d’età Imperiale. Si partirà con il «Gustaticium», rito d’iniziazione della cena con un calice di vino speziato al miele e l’uovo sodo, per proseguire poi con altre prelibatezze dell’antica Roma: pasticci di olive, focaccia di cacio e farina aromatizzata al lauro, crema di riso e minuta di maiale, torta di pere al cumino e il piatto forte della serata: il capretto alla Partica.
Le manifestazioni si svolgeranno all’Anfiteatro Severiano, a ridosso dei Cisternoni Romani e presso il sepolcro detto degli Orazi e Curiazi. «È un’iniziativa che esalta le prestigiose origini della nostra città - spiega il Sindaco Marco Mattei- un evento giunto alla sua quinta edizione che conferma il ruolo di Albano come polo d’attrazione di arte e cultura». Questa mattina verrà allestito un mercato Romano, dove poter acquistare vasi in terracotta, monili, vestiti e le «delikatessen» della cucina Imperiale. Questa sera invece la kermesse servirà il suo piatto forte: lo spettacolo all’Anfiteatro Severiano, dove verranno inscenati combattimenti tra gladiatori, testuggini dell’esercito romano, riti pagani, battaglie tra Romani e Galli, e scene di vita dell’epoca Imperiale. Tutto ricostruito con estrema precisione.
La manifestazione chiuderà i battenti domani pomeriggio con parate in pompa magna, visite guidate, lezioni sugli strumenti musicali dell'antica Roma e il banchetto imperiale.