Albaro chiede più semafori

Troppi incidenti, troppe persone investite. Così gli abitanti di Albaro scendono sul sentiero di guerra e chiedono più controllo da parte della Polizia Municipale. Oppure semafori e rotatorie.
Ancora una moto per terra, ancora un'ambulanza, un'automobile ferma a bordo strada e un capannello di persone intorno ad un ragazzo sdraiato per terra. È un film che gli abitanti di via Lorenzo Perosi e zone limitrofe sono costretti a vedere tutti i giorni, e anche più volte al giorno, nell'incrocio tra questa strada e via Righetti. «Per fortuna che da qualche tempo - dice Benedetta Filippi abitante della zona - hanno fatto via Perosi a senso unico. La si può transitare solo in discesa e poi arrivati in fondo si può girare o verso il Centro o verso Nervi». E qui arriva il dramma. Probabilmente la poca visibilità, le auto spesso parcheggiate in seconda fila, soprattutto a causa della banca e di una pizzeria da asporto. Insomma, i troppi impedimenti rendono l'immissione nella strada principale una vera e propria roulette russa. La gente mette la prima, va. Ma non si è mai sicuri di entrare indenni nella corsia desiderata.
«Dovrebbero mettere un semaforo - continuano gli abitanti - anche se ci rendiamo conto che è troppo vicino a quello tra via Righetti all'incrocio con via Guerrazzi, esattamente dove ci sono le piscine di Albaro . Ma non si può di certo andare avanti così - aggiungono - bisognerebbe che mettessero almeno una rotatoria».
Ma di questo problema, nel Municipio del Medio Levante, se ne è occupato già da parecchio tempo Francesco Massa, esponente del Pdl con delega al Traffico e Mobilità.
«Abbiamo ottenuto un buon risultato - dicono Francesco Massa e il collega del Pdl Fabio Orengo - avendo lavorato affinché gli Uffici Comunali competenti istituissero una rotatoria nella zona interessata, rotatoria che viene inserita nella delibera di giunta comunale». «Siamo orgogliosi e soddisfatti - continuano - perché è decisamente importante che l'organo politico che dirige la città abbia accolto la nostra richiesta e prodotto una delibera di giunta davvero importante». Nell'estratto dalle deliberazioni adottate dalla Giunta Comunale della seduta del 5 marzo 2009, infatti, si legge chiaramente al punto 18 che si vuole disporre «a corredo e complementarietà dell'istituzione della Blu Area la realizzazione a cura dei competenti servizi dei seguenti interventi già programmati: la variazione viabilità in Piazza Renzi e Via Perosi, la nuova semaforizzazione all'incrocio tra Via Boselli e Via Guerrazzi e la realizzazione sperimentale di circolazione rotatoria all'incrocio tra Via Bovio, Via Righetti e Via Rossi».
Messi a conoscenza delle serie intenzioni del Municipio del Medio Levante gli abitanti pare abbiano tirato un sospiro di sollievo e sperano che al più presto partano i lavori di triade semaforica e rotatoria negli incroci pericolosi continuamente segnalati.