Albaro e Castelletto nel degrado

Prima buona notizia. Ci sono ancora consiglieri comunali del centrodestra che leggono «il Giornale». Seconda buona notizia, le denunce nostre e dei nostri lettori grazie a quei consiglieri arrivano all’attenzione del sindaco. Nel caso ad occuparsi delle nostre segnalazioni è Gianni Bernabò Brea, consigliere de «La Destra» che ha presentato interrogazioni urgenti a raffica su quasi tutto il territorio cittadino. Si parte da corso sardegna dove viene denunciata la presenza di una discarica abusiva a cielo aperto con lavatrici, poltrone, armadi e tavoli che viene spesso utilizzato dagli operatori dell’adiacente mercato anche per gettare le cassette della frutta. In Albaro Bernabò Brea chiede spiegazioni in merito al degrado di via Guerrazzi e Viale Causa dove i lampioni stradali non sono mai in funzione. «Nonostante i cittadini si siano più volte rivolti ad Aster- accusa il consigliere comunale- nessun intervento è stato effettuato. Oltre alle strade prive di illuminazione, vengono segnalate buche sull’asfalto di viale Causa che fanno rischiare cadute ai motociclisti e le stesse aiuole sono piene di siringhe».
Alla cortese attenzione del sindaco viene portato anche il «caso» di Carignano e degli spazi inutilizzati dell’«isola Azzurra». Bernabò Brea chiede che l’area sia convertita in «Blu Area» in modo da dare ai residenti la possibilità di parcheggio anche di giorno. Ci sono poi le lamentele per le telecamere installate nel quartiere di Nervi: quattro a fronte delle sedici richieste dalla delegazione. Si chiude con Castelletto e la carenza di posteggi, e la carcassa di motociclo in via Bovio, zona Albaro, abbandonata da sei mesi.