Albaro strizza l’occhio a Miss Italia

La scorsa primavera ha portato in dono a tutti i genovesi la riapertura dello storico Stadio del nuoto d'Albaro. Il complesso natatorio, che ha ripreso la sua attività dopo sedici anni di chiusura, dopo il Foro Italico di Roma è il più grande d'Italia e ad oggi vanta 5000 iscritti.
Lo Stadio d'Albaro completato nel 1936 su progetto dell'ingegner Paride Contri, è soggetto alla tutela della Sovrintendenza delle Belle Arti, ciò significa che non si può snaturare la preziosa testimonianza razionalista: la costruzione originale non può essere modificata nella sue caratteristiche architettoniche. Ad esempio le scalette in bronzo per l'accesso in acqua nella piscina interna sono ancora quelle originali che, pur pregevoli, sono troppo ripide e quindi poco sicure per gli anziani e per i portatori di handicap. Filippo Tassara, presidente delle Piscine, precisa che si sta cercando una soluzione per risolvere il problema al più presto: si potrebbe ad esempio sovrapporre una nuova scala a quella primitiva, senza doverla quindi rimuovere.
L'impianto sportivo comprende all'interno dell'edificio la vasca da 33 metri per il nuoto libero e, all'esterno, tre piscine: una da 50 metri che durante la stagione invernale rimane coperta dal grosso pallone aerostatico ed è adibita all'attività agonistica, una con acqua bassa per i bambini e l'ultima, sempre da 33 metri, che viene sfruttata solamente per la balneazione estiva. A questo proposito c'è l'ipotesi di coprire anche questa vasca per poterla utilizzare tutto l'anno.
Le attività acquatiche si dividono in due settori: specialità agonistiche di nuoto, tuffi, salvamento e master (che attualmente conta ben 50 atleti) ed il nuoto libero per tutti gli utenti del centro. Questi possono partecipare anche a corsi di acquagym e idrobike, una disciplina eseguita su una apposita bicicletta che consente di pedalare in acqua, a ritmo di musica, eseguendo diverse combinazioni di esercizi.
A giugno inizierà la stagione balneare e, fino a settembre, si potrà apprezzare lo Stadio del Nuoto in tutto il suo fascino: le piscine esterne scoperte e la possibilità di prendere il sole lungo tutto l'ampio bordo in un contesto straordinariamente rilassante, circondato dal verde e a pochi metri dal mare, pur trovandosi nel cuore di Albaro.
La vasca interna da 33 metri, l'ideale per la pallanuoto, è stata inaugurata da questo sport nel giugno scorso, per la World League. Nella piscina si sono incontrate le migliori nazionali del mondo e ovviamente anche quella italiana che, vista la temperatura gradevole, si offriva al tifo degli appassionati svolgendo gli allenamenti prima delle competizioni nella piscina all'aperto. Per l'attuale campionato la struttura ospita il Nervi che utilizza la vasca interna per gli incontri casalinghi.
«Nei programmi futuri - spiega Tassara - c'è una gara di nuoto richiesta dal Cip (Comitato Italiano Paraolimpici) ma oltre a ciò mi piacerebbe che lo spazio che circonda le piscine esterne si potesse utilizzare per ospitare eventi di ogni genere. È davvero un complesso unico e prestigioso: lungo la pista di pattinaggio che circonda le vasche, ci sono negozi che soddisfano ogni esigenza: abbigliamento, parrucchiere, gelateria, profumeria, articoli sportivi, bar, parafarmacia, articoli per la casa e un'importante esposizione di tappeti. Abbiamo le potenzialità per poter ospitare anche un concerto, magari con Ivano Fossati del quale, insieme a numerosi genovesi sono un fan. Abbiamo inoltre avuto contatti per ospitare le selezioni regionali di Miss Italia; i Buio Pesto sono interessati alla location per delle riprese video ed eventualmente per un evento musicale».
«Le idee sono davvero tante - conclude Tassara - si tratta solo di poterle concretizzare: si potrebbe presto scoprire che il complesso di Albaro oltre che una cittadina dello sport può diventare un punto di riferimento per l'organizzazione di eventi nella nostra città».
Il 31 maggio le Piscine di Albaro offriranno un Open Day, cioè una giornata di accesso gratuito dove si potranno provare, oltre che il nuoto, tutte le attività in acqua.