Un albergo e una spa, arriva il turismo nell’ex palude trasformata in lago

L’accesso al Lago dei Salici, a cavallo dei comuni di Sommariva del Bosco e Caramagna Piemonte (Cuneo), paese di origine medievale, avviene tramite una strada privata che arriva su una rotonda della strada Reale, che collega Carmagnola e Fossano. All’interno della proprietà ci sono ben due laghi artificiali e tre strutture dedicate a ricevimenti, ristorazione e congressi. Il proprietario della location, Giovanni Riggio, è da anni molto attento alle esigenze territoriali, infatti, in pochissimo tempo, è riuscito a trasformare quello che una volta era un territorio paludoso, in un meraviglioso paradiso, coinvolgendo imprenditoria locale e non, grazie anche a un progetto di sviluppo, volto alla crescita territoriale e sociale.
Per un futuro di maggiore sviluppo, si sta cercando di porre le basi per la costruzione di un albergo, una spa e un cineteatro e proprio in quest’ottica Lago dei Salici ha ospitato l’evento «Il Gran Galà degli sposi», nel quale 150 coppie di sposi, con i loro abiti da cerimonia sono stati invitati ad assistere a uno show che ha visto la partecipazione di grandi artisti, protagonisti di balli, cabaret e musica per un’intera serata a loro dedicata. A Caramagna Piemonte, tra le curiosità da visitare, c’è il noto marchio Fattorie Osella, caseificio che è riuscito a vincere la sfida con il tempo sviluppando la cultura di una modernità positiva. Da non perdere, nelle vicinanze, c’è il Castello Reale di Racconigi, ultima residenza piemontese dei Savoia,che risale al XII secolo con i marchesi di Saluzzo. Passato ai Savoia, fu ristrutturato da Emanuele Filiberto di Carignano, che lo trasformò in dimora signorile grazie a Guarino Guarini, i progetti del quale si possono ammirare all’interno, come quelli successivi di Borra. A Bra, invece, si trova la chiesa barocca di Sant’Andrea, con splendidi affreschi, statue e tele.
Dai fasti del Castello al territorio circostante, con le sue ricchezze eno gastronomiche, naturalistiche, culturali, c’è solo l’imbarazzo della scelta, per andare alla ricerca e scoperta delle terre dei Savoia, tra Torino e Cuneo, Monviso e Langhe, piccole città d’arte, trentuno comuni, noti, o piccini, o meno battuti dai gourmet, mete ideali per trascorrere un fine settimana all’insegna dell’arte della natura e della tavola. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0172.89236; www.lagodeisalici.com.