Albertini dà consigli sul traffico alla Moratti

Gabriele Albertini dà un «consiglio» a Letizia Moratti. Un «consiglio non richiesto» scrive nella prefazione di Ecotassa, volume edito da Libero e presentato oggi alla stampa. Contributo al dibattito sul ticket che la giunta milanesi sperimenterà dal primo gennaio. Ma vediamo, in dettaglio, le critiche dell’ex sindaco di Milano: «Il ticket previsto dalla giunta decreta l’esistenza di due diverse Milano, una fuori e l’altra dentro i Bastioni» e «non mira a risolvere il problema del traffico in città ma a calmierare l’inquinamento in città». Risultato, quest’ultimo, che Albertini mette in dubbio: «Basta un po’ della fisica che abbiamo studiato al liceo per sapere che l’aria, in quanto fluido si sposta, non è chiusa in un ambiente» ovvero «se si vuole combattere l’inquinamento atmosferico, ha poco senso intervenire limitandosi solo alla cerchia dei Bastioni, che è solo un terzo dell’area di Milano». Valutazioni di buon senso di un ex amministratore cittadino che «aveva ipotizzato una congestion charge, cioè la tassa sulla congestione delle auto in città, e non una pollution charge come in questo caso». Differenza sostanziale che Albertini evidenza, chiosa, per sollecitare una «modifica in corso d’opera». «Miglioramento» che però non è stato ascoltato.