Albertini dice sì al tunnel dei Bastioni

Giannino della Frattina

Il progetto è già sulla carta millimetrata, ora c’è anche il via libera (informale, almeno per adesso) del sindaco Gabriele Albertini. Che, senza esitare nemmeno per un attimo, assicura che i milanesi avranno il tunnel sotto i Bastioni. «Sì, certo che lo facciamo», conferma. E la sua parola vale doppio, visto che da commissario straordinario al traffico dovrà mettere il timbro «opera di pubblica utilità» ai quasi 34 chilometri di gallerie che, promettono gli ideatori di Progetto Milano Bastioni Spa, inghiottirà il 50 per cento del traffico in centro. Abbattendo gli ingorghi che costano ogni anno 10 milioni di ore e mandano in fumo 600 milioni di euro. Ma anche l’inquinamento grazie ai filtri che, in superficie, restituiranno aria pulita. «Abbiamo raggiunto l’accordo sul contributo del Comune», sorride Albertini. Che, per chi sa come sono andate le cose, significa nemmeno una lira da mettere per le casse di Palazzo Marino. All’inizio, su un totale di 1.550 milioni di euro, i milioni a carico della collettività erano almeno 500. (...)