«Albertini ha cambiato Milano»

Quella di ieri mattina non è stata soltanto una cerimonia di inaugurazione di una casa assistenziale, ma anche l’occasione per sottolineare l’operato dell’amministrazione comunale in materia di anziani. Il sindaco Gabriele Albertini presente alla cerimonia viene presentato come «colui che ha saputo veramente trasformare la città di Milano». «Porto il saluto di Milano - ha detto Albertini nel suo discorso -. Una città molto attenta alle persone anziane, come dimostrano gli sforzi che abbiamo fatto per costruire residenze per anziani e centri multifunzionali di aggregazione in cui i non più giovanissimi dei quartieri possono trascorrere il loro tempo libero in compagnia e serenità. In una metropoli - ha continuato il primo cittadino - che, come tutte le città italiane “invecchia”, i problemi sono tanti e non sempre si riescono a risolvere tutti. Ma i risultati, come quello di oggi, ci confortano». Sandro Bondi, coordinatore nazionale di Forza Italia, esalta il rapporto proficuo che esiste tra pubblico e privato, menzionando il sostegno e l’appoggio che il governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha dato al progetto. E aggiunge: «Grazie a Mario Mantovani che ha dato vita a molte case assistenziali come questa, preziose per le nostre città. Se ognuno di noi facesse un po’ di bene, come dimostra l’esempio di oggi, potrebbe contribuire a rendere migliore la società». Un ultimo saluto a conclusione della cerimonia in particolare va al sindaco, «che ha saputo cambiare il volto di Milano».