Albertini intima a Penati «I patti vanno rispettati»

Lettera di «denuncia e intimazione» di Albertini a Penati sulla questione Serravalle. Il sindaco denuncia come illegittimo il piano finanziario del cda della società di inizio agosto, nel quale venivano esclusi tre nuovi investimenti per riqualificare la rete viaria milanese. Opere ritenute «indispensabili» da Palazzo Marino che aveva negato l’ok alla decisione della Provincia. Penati ignora la lettera e nella seduta del consiglio provinciale che approva l’operazione Serravalle torna a parlare di grande polo autostradale. Poi punta il dito contro gli «atti ostili» del Comune, intenzionato - dice il presidente di via Vivaio - a cedere la propria quota, vanificando il controllo pubblico di Serravalle.