Alberto di Monaco, spunta altro figlio illegittimo Test del Dna sul principe: matrimonio già in crisi

Il bimbo sarebbe stato concepito durante il fidanzamento. Charlene tentò
3 volte la fuga e le guardie dei Grimaldi le ritirarono il passaporto. La famiglia butta acqua sul fuoco: &quot;Falsità. La coppia è serena e felice&quot; Guarda le <strong><a href="http://www.ilgiornale.it/fotogallery/alberto_e_charlene_matrimonio_relig... target="_blank">foto</a></strong> e i<strong><a href="http://www.ilgiornale.it/video/il_secondo_si_alberto_e_charlene/id=matri... target="_blank"> video </a></strong>

Se a pochi giorni dalle nozze il futuro marito (Alberto, nome mica tanto di fantasia) tiene segreto alla futura moglie (Charlene, nome mica tanto di fantasia) che in ballo c’è un terzo (!) figlio illegittimo e che - per giunta - questo terzo figlio illegittimo è stato concepito mentre Alberto era già fidanzato ufficialmente con Charlene, allora capite bene che Charlene avrebbe tutte le ragioni per mandare all’aria il matrimonio e a quel paese Alberto. Cose - entrambe - che Charlene Lynette Wittstock aveva effettivamente fatto a 48 ore dal fatidico «sì» (forse già trasformatosi, nel cuore della sposa, in un pietoso «nì») con il principe Alberto II di Monaco.

Se la polizia monegasca non l’avesse «catturata» per un pelo all’aeroporto di Nizza, sarebbe stata una fuga clamorosa: roba da gettare nel ridicolo l’intero Principato, per non parlare del principe stesso.
E ora - grazie a Le Journale du Dimanche - si viene anche a sapere che la neo principessa di Monaco, non tentò di scappare dal consorte una sola volta, come era trapelato finora, ma fece almeno tre tentativi di tornare in Sudafrica, nella speranza di trovare rifugio nell’ambasciata sudafricana a Parigi. Risultato: gli agenti dei Grimaldi sono stati costretti a confiscarle il passaporto.

Nel frattempo il pissi-pissi bau-bau che aveva caratterizzato la turbolentissima vigilia nuziale, sembra ora aver trovato conferma: Charlene voleva mollare Alberto sul più bello perché aveva saputo dalla stampa (e non dal lui!) che nella vita del suo futuro marito non c’erano solo i due figli illegittimi «ufficiali», ma - in zona Cesarini - ne era spuntato addirittura un terzo, diciamo così, in via di definizione.
Tanto che un’anonima fonte di Palazzo Grimaldi avrebbe confermato all’agenzia France Press che «il principe Alberto si dovrà sottoporre fra pochi giorni all’ennesimo test del Dna, per accertare la paternità del terzo presunto figlio illegittimo».
In caso di esito positivo (o negativo, dipende dai punti di vista) salirebbero a tre gli «errori di gioventù» del principe, il quale è già padre di Alexandre, 6 anni, avuto dall’ex hostess togolese Nicole Coste, e di Jazmin, 19 anni, nata da un flirt con l’americana Tamara Rotola, tutti riconosciuti dopo il test e mantenuti finanziariamente.
Sia Alexandre sia Jazmin (e ovviamente anche le loro rispettive mamme) non sono stati invitati al banchetto, ma questo non è servito a calmare le acque.

Che si sono agitate peggio di uno tsunami non appena i giornali francesi di gossip hanno cominciato a spandere nuova zizzania. Come? Attribuendo ad Alberto un nuovo figlio illegittimo: secondo la rivista Public - notizia ripresa ieri anche dal sito del Corriere della Sera - la «creatura», di appena 18 mesi, sarebbe il figlio di una donna italiana, ben felice di vuotare il sacco sull’intera vicenda. Addirittura circola una voce ai limiti della fantascienza, secondo cui (qui la fonte è il giornale Voici) il principe potrebbe avere anche un quarto figlio illegittimo. E sapete da chi? Sempre dalla signora Nicole Coste, cioè la stessa ex hostess togolese che già aveva partorito il piccolo Alexandre. Mah.

«Alberto dovrà sottoporsi presto ad un nuovo test di paternità in seguito alla richiesta di almeno una delle sue ex amanti», conferma intanto la France Press. Precisando che «nessuno dei figli illegittimi potrà mai però aspirare un giorno al trono di Monaco». Da parte loro i legali di Alberto continuano a negare «tassativamente» l’esistenza di un terzo figlio illegittimo, rifiutandosi di prendere anche solo lontanamente in considerazione l’ipotesi di un quarto figlio illegittimo. Ma, su questo punto, ecco la sanguinosa stilettata del Daily Mail: «I legali del principe Alberto negarono «tassativamente» anche in occasione dei due precedenti test di paternità per Alexandre e Jazmin, che accertarono poi la responsabilità del principe». Che dire. Caro Alberto II, auguri e figli maschi. Non illegittimi, possibilmente.