Albinoleffe a valanga Al Brescia basta il pari

L’Albinoleffe travolge la Triestina e resta da solo in vetta sfruttando il pareggio del Brescia. Era la prova generale per il confronto diretto di sabato prossimo, i bergamaschi hanno confermato la duttilità dell’impostazione d’attacco (27 gol in 13 partite). Precipita in crisi la Triestina, con la peggiore difesa, panchina in bilico. Il Brescia invece ha offerto una prova quasi rinunciataria, forse accontentandosi del pareggio, strano per una squadra guidata dal sanguigno Cosmi. Insiste anche il Pisa che sta emulando l’Albinoleffe: non sono solo sorprese, una realtà che ribalta le previsioni tecniche. Continuano la rincorsa il Chievo e il Bologna, nuova delusione del Mantova, ma nonostante la sconfitta interna con il Rimini la società riconferma l’allenatore Tesser, per quanto contestato. Ad Ascoli l’arbitro Marelli s’è infortunato all’inizio della ripresa ed è stato sostituito dal quarto ufficiale di gara.