Albo unico, si comincia dal primo gennaio 2008

Primo gennaio 2008: questa la data da cui sarà efficace il nuovo ordinamento della professione di dottore commercialista ed esperto contabile. Fino a quella data, continueranno a valere le vecchie regole, sia per i ragionieri che per i dottori commercialisti attualmente in attività. A porre fine alle incertezze è stato il ministero della Giustizia che - in una nota del 13 gennaio firmata dal direttore generale del dipartimento, Francesco Mele - ha confermato l’anticipazione resa nota del Consiglio nazionale dei ragionieri lo scorso novembre, basata peraltro sull’orientamento già espresso dallo stesso ministero.
Il ministero ha così risposto ai chiarimenti presentati dai due consigli nazionali subito dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto istitutivo dell’Albo unico, entrato in vigore il 3 agosto 2005: i professionisti volevano infatti accertare se il nuovo ordinamento, per quanto riguarda appunto l’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, doveva entrare in vigore contestualmente al provvedimento oppure dal primo gennaio 2008, data fissata dal decreto stesso per l’istituzione dell’Albo unico.
Nel parere il ministero risolve la questione, distinguendo, sul piano tecnico, tra entrata in vigore ed efficacia delle norme. L’interpretazione costituzionalmente corretta, secondo i tecnici del ministero, fa dunque riferimento alla legge delega 34 del 2005, che prevede la decorrenza dell’Albo unico dal primo gennaio 2008. Inoltre viene fatta rilevare, nel parere ministeriale, «l’assenza di un’esplicita norma transitoria che preveda l’applicazione delle nuove disposizioni agli organi e Albi degli attuali Ordini». I procedimenti disciplinari e i regolamenti della pratica professionale sono infatti rinviati al nuovo consiglio unificato. In caso contrario, sarebbe stato necessario emanare due provvedimenti - rispettivamente per i consigli nazionali dei ragionieri e dei dottori commercialisti - validi fino al 31 dicembre 2007, che poi sarebbero stati superati dalla successiva disciplina unitaria. Nel parere si ricorda invece «la presenza di norme di portata transitoria» che stabiliscono «la soppressione degli organi degli attuali Ordini e la contestuale istituzione del nuovo Ordine unificato a far tempo dal primo gennaio 2008».
Intanto il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva lo schema di decreto legislativo (previsto dalla legge delega n.34 del 2005) che attribuisce ai dottori commercialisti ed esperti contabili competenze sul registro dei revisori contabili, coadiuvando il ministero della Giustizia.