Alcatel e Lucent, nozze da 10,8 miliardi di dollari

da Milano

Gli azionisti della francese Alcatel e dell’americana Lucent, entrambe compagnie produttrici di apparecchiature per le telecomunicazioni, hanno approvato la fusione, del valore di 10,8 miliardi di dollari, dei due gruppi, che creerà un gigante mondiale, valutato circa 21 miliardi di euro. Alcatel deterrà il 60% del nuovo gruppo, Lucent il 40 per cento. Gli azionisti di Alcatel hanno approvato l’operazione con oltre l’85% di voti favorevoli e un quorum del 40,09%, indicato dall'amministratore delegato di Alcatel, Serge Tchuruk, come un «record storico». Diverse, invece, le critiche tra gli azionisti di Lucent, alcuni dei quali hanno denunciato in assemblea l’accordo come «tutto a favore di Alcatel», contestando quindi l’amministratore delegato del gruppo Patricia Russo.