Alcatel in forte rialzo a Parigi

Le elezioni di medio termine negli Usa e le oscillazioni del prezzo del greggio non sembrano influenzare la Borsa di New York, i cui indici hanno puntato decisamente al rialzo, con picchi fino all’1%. Tra i motivi delle tensioni nei prezzi, la febbre delle acquisizioni. Oltre alle notizie in ambito alberghiero, l’interesse del mercato è rivolto a quello farmaceutico, con Abbot che ha rilevato i laboratori Kos Pharma (più 54%). In crescita anche Osi Restaurant, che aumenta del 24% dopo l’offerta fatta da un gruppo di finanziarie. Tra i tecnologici, balzo di Sirius (più 5,3%), ma cresce anche Dell (più 2,1%). In rialzo tutte le Borse europee, con aumenti intorno all’1,5%. A Parigi bene Alcatel (più 3,3%) e anche i petroliferi, grazie all’aumento del prezzo del greggio. Richiesti a Londra i minerari, trainati da Antofagasta (più 4%)e Xtrata (più 3,6%), mentre a Madrid richiesta Endesa (più 1,2%)che ha accettato l’offerta E.On.