Alcol Il Comune si scopre proibizionista. Solo sul bere

Palazzo Tursi come un «coffee shop» di Amsterdam. Genova come Chicago anni Trenta. Sullo spinello quasi «nulla da eccepire». Mentre sul «chupito» o sul bicchiere di whisky si abbatte la scure dei divieti.
Il Comune che accoglie don Andrea Gallo quando si accende lo spinello nel Salone di rappresentanza in via Garibaldi inneggiando alla cannabis libera come in Olanda, vieta i superalcolici anche ai minori di 18 anni, mentre finora il limite era di 16 anni.
All'ombra della Lanterna sarà quindi vietata, oltre alla somministrazione, pure la vendita di qualunque alcolico ai minori di 16 anni. Per chi sgarrerà sono previste pesanti sanzioni da 25 a 500 euro, ma solo per i gestori. (...)