In alcune città conviene l’affitto

Comprare casa non sempre conviene, soprattutto in città come Bologna, Venezia o Milano. A rilevarlo, un'indagine commissionata dall'Associazione sindacale piccoli proprietari e realizzata da Nomisma, dal titolo «Il mercato abitativo italiano: un'analisi territoriale sullo stato, la conservazione e la redditività ». Dall'indagine, presentata ieri a Chianciano, in occasione del sesto convegno nazionale dell'Asppi - in corso anche domani e domenica - si evidenzia che per appartamenti medi (circa 90 metri quadrati) in città come Bologna, Venezia o Milano risulta più conveniente pagare il canone di affitto piuttosto che la rata del mutuo, mentre per appartamenti superiori ai 100 metri quadrati, l'affitto si rivela conveniente solo a Torino. Inoltre la ricerca evidenzia che la carenza di alloggi per le famiglie con medio e basso reddito rimane un problema irrisolto in Italia.