Aldo Cazzullo vuole riscattare l’Italia

Lunedì 13 febbraio alle ore 20,30 al Teatro Duse appuntamento con Aldo Cazzullo, il giornalista del Corriere della Sera che porta sulla scena «Viva l’Italia», lo spettacolo tratto dall’omonimo best seller edito Mondadori. Prodotto dal Teatro Stabile di Verona, «Viva l’Italia» è un vero e proprio spettacolo in cui Cazzullo legge e commenta brani del proprio libro mentre alle sue spalle scorrono immagini e brevi filmati della storia del nostro Paese, accompagnato al pianoforte da Sabrina Reale e dalle letture di altri tre interpreti: Marianna dal Collo, Paolo Valerio e Michele Ghionna.
Qualche informazione sullo spettacolo per arrivare preparati: «Viva l’Italia», con la prefazione di Francesco De Gregori, è stato scritto l’anno scorso nell’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’ Italia. Si può dire che il volume nasce come un atto di amore per il nostro Paese, ultimamente bistrattato dai suoi stessi abitanti, in cui Cazzullo spiega e illustra i motivi per essere orgogliosi di appartenere a questa nazione.
Dice il giornalista del Corriere: «Talora parliamo dell’Italia come se non fosse una cosa seria. E ci pare impossibile che siano esistiti uomini e donne per cui l’Italia era un ideale che valeva la vita, e per cui Viva l’Italia furono le ultime parole». L’ingresso è libero.