Alemanno «La giunta è salda E presto faremo nuovi acquisti...»

«La giunta è assolutamente salda e la maggioranza è forte e siamo convinti che, a breve, faremo qualche altra acquisizione». Parola del sindaco di Roma Gianni Alemanno, che fotografa i movimenti interni al Pdl seguite al caso-Samuele Piccolo, consigliere record per preferenze ma privato della delega alla sicurezza dopo aver chiesto di fare chiarezza sui conti dell’Ama. Intanto Piccolo comincia a perdere i suoi «uomini fidati» tra i quali rischia di rimanergli vicino solo il consigliere della lista civica Alemanno Antonino Torre. Perché, per esempio, a Giuseppe La Fortuna la delega lasciata vacante potrebbe far gola. Se le manovre che tendono a isolare il «ribelle» dovessero funzionare, l’ex delegato si ritroverebbe da solo e a quel punto, forse, potrebbe ripensarci e tornare all’ovile. A meno che la delega non venga eliminata del tutto, ipotesi, questa, da non escludere. È in questo quadro che le parole del sindaco Alemanno, pronunciate a margine della visita ai piccoli malati del Bambin Gesù, appaiono, agli addetti ai lavori, quasi come un avvertimento: ciascuno dei consiglieri «deve stare al suo posto e capire che è stato eletto per un progetto politico e non per ambizioni personali».