Alemanno «nordico» e la Moratti «scura» I sindaci nei cognomi

Dalle origini nordiche di Alemanno a quelle rurali di Chiamparino, dallo «scuro di pelle» della Moratti all’armatura di Cofferati. Mondo alla rovescia? No, solo l’analisi dei cognomi di 30 sindaci di altrettante città italiane effettuata dal linguista Enzo Caffarelli e pubblicata sull’ultimo numero della rivista dell’Anci. Caffarelli ha analizzato i cognomi dal punto di vista etimologico, della provenienza geografica e del significato. E i risultati riservano qualche sorpresa. Come quella delle origini nordiche del sindaco di Roma Gianni Alemanno, il cui cognome, secondo la ricerca, è in relazione con Alemagna, l’antica denominazione della Germania. Alla base del cognome del sindaco di Milano Moratti ci sono i «mori», mentre il sindaco di Torino ha alla base del suo nome il mestiere del camparo, alias la guardia campestre, mentre per il sindaco di Bologna Cofferati l’origine del cognome dovrebbe risalire al soprannome di una persona che girava sempre con l’armatura.