Alemanno sposta il circo all’Eur e scongiura la marcia degli elefanti

Non si farà la minacciata marcia su Roma dei circensi con leoni, elefanti e altri animali. Lo zelo del sindaco Gianni Alemanno ha annullato una manifestazione come Roma - che pure quanto a cortei non si fa mancare nulla - non ne ha mani viste. Dopo che il XVII municipio nei giorni scorsi ha negato infatti all’American Circus della famiglia Togni la storica location del tendone di piazzale Clodio, suscitando l’idea della marcia esotica, il sindaco ha trovato una nuova soluzione: l’esibizione si terrà all’Eur. «Alla fine il sindaco di Roma Gianni Alemanno - spiega Enis Togni - ha mantenuto la promessa fatta nei giorni scorsi e insieme al suo staff ha individuato una nuova area all’Eur, di fianco al Coni, che potesse ospitare il grande circo a tre piste della famiglia Togni in occasione delle festività natalizie. Noi circensi siamo abituati a fare salti mortali e stavolta insieme a noi li ha fatti anche lo staff di Alemanno. Ora cercheremo di ingranare la quinta della nostra macchina organizzativa per cercare di essere in tempo per esordire il prossimo 25 dicembre all’Eur».
«Abbiamo trovato in tempi record un’area che possa ospitare l’American Circus e soddisfare al contempo le esigenze di viabilità da parte della città, e quelle di operatori e appassionati del mondo circense - dice Roberto Cantiani, delegato del sindaco per la Sicurezza stradale -. Il grande lavoro messo in atto dal sindaco Alemanno e dal suo staff ha permesso di scongiurare che in occasione del prossimo Natale tanti bambini non potessero ammirare le evoluzioni e i virtuosismi di un mondo affascinante, ormai entrato nel cuore anche dei più grandi. Al centrosinistra che non perde occasione per alzare assurde polemiche, rispondo che appuntamenti come questi, che portano nella nostra città eccellenze di genere, devono essere apprezzati, e non prese a pretesto per fare demagogia».
Ma il centrosinistra non ascolta Cantiani e alza l’asticella della polemica. «Il Municipio XII - fa notare il consigliere Pd del municipio Andrea Santoro - già da alcuni anni, non concede spazi per circhi che utilizzano animali nei propri spettacoli. Un ordine del giorno approvato all’unanimità vietava questa presenza. Invito il presidente Calzetta a evitare di essere il signor sì del sindaco e a rispettare le decisioni del consiglio municipale». Fa ironia sulla location scelta invece l’assessore provinciale a Sport, Turismo e Politiche Giovanili ed ex presidente del Municipio XII, Patrizia Prestipino: «Il sindaco Alemanno non perde occasione per organizzare ogni sorta di evento all’Eur. Dopo un’estate rumorosa e costellata di appuntamenti di ogni tipo, adesso il sindaco ha pensato bene di portare come dono natalizio ai cittadini dell’Eur il Circo Togni, che contribuirà ovviamente a incrementare il traffico durante queste festività aumentando i disagi per i residenti. Considerando che il sindaco ha individuato l’area dell’Eur anche per il Gran Premio di Formula 1, forse è arrivato il momento di spiegare ad Alemanno che l’Eur è un quartiere residenziale nonché una zona di passaggio anche per moltissimi pendolari e che per questo non può essere trasformato in un immenso parco giochi».