Alenia Space-Eads Supercontratto negli Emirati arabi

Sarà un consorzio europeo costituito da Astrium Eads, l'unità operativa spaziale del gruppo Eads, e da Thales Alenia Space, la società posseduta da Thales (67%) e Finmeccanica (33%) a realizzare per conto di Abu Dhabi un sistema di comunicazioni satellitari. Una commessa che vale 1,2 miliardi di euro (1,66 miliardi di dollari) e che è stata ottenuta dopo che il team europeo ha battuto i rivali statunitensi della Boeing.
In genere Astrium e Thales Alenia Space sono rivali, ma in questo caso hanno unito le rispettive capacità pur di aggiudicarsi il contratto. Il contratto è stato assegnato da Yahsat, la neo costituita società per servizi satellitari della finanziaria di investimento di Abu Dhabi Mubadala Development e prevede la costruzione e il lancio di due grandi satelliti per telecomunicazioni in banda larga, il primo dei quali sarà operativo a fine 2010, seguito dopo pochi mesi dal gemello. I satelliti avranno una vita di 15 anni e trasmetteranno segnali TV ad alta definizione, comunicazioni internet e forniranno servizi dedicati per il governo di Abu Dhabi.
Il mercato del Golfo potrebbe riservare presto altre soddisfazioni alle industrie spaziali europee, in particolare proprio a Thales Alenia Space, che sta discutendo la fornitura al consiglio di cooperazione militare dei Paesi del Golfo di un sistema militare per la sorveglianza della terra, composto da un satellite ottico e da un satellite radar. Quest'ultimo in particolare sarebbe realizzato dal braccio italiano di Thales Alenia Space.