Alenia volerà con motori Rolls-Royce

Andrea Nativi

da Milano

Alenia Aeronautica ha siglato con la Rolls-Royce un accordo per la fornitura di 84 propulsori turboelica AE 2100D2, per un valore di oltre 200 milioni di dollari. I motori sono destinati ad essere installati a bordo di 42 velivoli da trasporto tattico militare C-27J.
Il contratto comprende i propulsori, due dei quali saranno montati su ciascun aereo, nonché le eliche esapala Dowty R-391 ed il supporto tecnico per gli utilizzatori dell'aereo.
Rolls-Royce diventa così fornitore diretto dei motori del C-27J. L'intesa è conseguenza diretta dei nuovi rapporti che Alenia Aeronautica ha stabilito con Lockheed Martin, con la quale ha sviluppato il C-27J. In passato Lockheed era responsabile per la propulsione e quindi non solo ne curava l'integrazione, ma aveva anche rapporti diretti con Rolls-Royce. E per questo motivo Lockheed è impegnata a fornire i motori per i primi 30 esemplari di C-27J.
Ma a seguito della decisione di Lockheed di competere contro Alenia nella gara indetta dagli Stati Uniti per selezionare un nuovo aereo da trasporto militare, il suo ruolo nel programma C-27J si è ridotto a quello di semplice fornitore. E Alenia ha ripreso sotto il proprio controllo diversi sistemi chiave, dalla propulsione ai sistemi elettronici di bordo.
Il contratto con Rolls-Royce è importante perché conferma la fiducia della società guidata da Giovanni Bertolone nelle prospettive di vendita dell'aereo: in pratica si scommette che ne saranno prodotti almeno 72 esemplari. Per ora il portafoglio ordini conta 32 aerei, richiesti da Italia, Grecia e Bulgaria. Ma diverse campagne vendita sono in corso, e la competizione più importante è sicuramente quella in corso negli Usa, alla quale Alenia Aeronautica prende parte insieme a L-3 e Boeing.